martedì 23 giugno 2015

LA SONATA A KREUTZER, I MIEI CLASSICI

Ciao lettore, torno a parlare di classici con uno dei miei autori preferiti, Lev Tolstoj.
La mia reading challenge estiva continua alla grande !!! {forse un po' a rilento, ma continua !!}
Partiamo subito con la scheda letteraria, che questo post lo avevo preparato da marzo e tra ritardi da blogger impazzito lo riesco a pubblicare solo ora!!

Autore: Lev Tolstoj
Titolo: La sonata a Kreutzer (Krejcecova Sonata)
Anno pubblicazione: 1889
Genere: Romanzo breve, Drammatico
Pagine: 114 cartaceo 8.50€




Trama:
In questo romanzo breve Tolstoj si gettò fino in fondo; travolse tutte le difese moralistiche, le cautele personali, le correnti regole narrative per affrontare, con feroce sincerità, il tema della sessualità - della necessità di sottrarsi a essa, di "vincere" la carne - proprio nella sua più comune e "legalizzata" manifestazione: il matrimonio. Attraverso la spietata anatomia di un disgraziato rapporto coniugale che culmina in tragedia, l'autore-protagonista sancisce la sua denuncia, estendendola alla potenza corruttrice dell'arte, ai suo effetti malefici ed eccitanti. Beethoven e la sua sonata diventano potenti, irresistibili proiezioni del suo tumulto di sensi e sentimenti. {retro ed Oscar Mondadori}

venerdì 19 giugno 2015

*BLOGGER LEAGUE* #19 -LEGGENDO VIAGGIANDO-

ciao lettore, come ti avevo anticipato oggi altra intervista della blogger league
Ora è il turno di Leggendo Viaggiando

Oltre ad essere una blogger chi sei nella vita di tutti i giorni?
Nella vita di tutti i giorni sono una persona come tante, che va avanti giorno per giorno tra casa, lavoro, famiglia, amici. Mi alzo tutte le mattine alle 06:00 per affrontare il viaggio in treno che mi porta al lavoro, lavoro che amo, ma altrettanto non posso dire della ditta in cui lo svolgo, purtroppo negli ultimi due anni l'atmosfera è peggiorata giorno dopo giorno...io cerco di starmene per i fatti miei e di fare il mio...di certo non è il massimo dell'allegria, vorrei poter cambiare, ma il periodo è quello che è...il lavoro che faccio è abbastanza particolare (diciamo che non c'è una gran richiesta di microbiologhe)...quindi per ora resto dove sto...

*BLOGGER LEAGUE* #18 -WE FOUND WONDERLAND IN BOOKS-

cIAO, lettore, sono... in - mega - CRISI !!!
Niente di che, Blogger ha deciso di odiarmi, non sono più sua figlia e tutti i miei bellissimi post programmati si sono magicamente volatilizzati non si sa bene in quale dimensioni, come sarà possibile non lo so, avevo tanti bellissimi post *piange* MA NON MOLLO, CON UN PO' DI RITARDO RISCRIVERÒ TUTTO !!!!! -blogger tiè-



Oggi mi rimetto in pari con le interviste della blogger league, (mi scuso di non aver postato le vostre interviste), quindi preparati reader, oggi ci sarà un'invasione di interviste dei miei colleghi !!!
Create your own banner at mybannermaker.com!Partiamo con l'intervista di We Found wonderland in books


Oltre ad essere una blogger chi sei nella vita di tutti i giorni?

Sono una figlia, una sorella, un'amica e una studentessa universitaria, adoro ascoltare tanta musica, andare al cinema e ai concerti, leggere (ovviamente) e fangirlare al telefono per ore, guardare serie TV in compagnia di amiche e cibo.
No dai, scherzi a parte, sono una ragazza normale che ama fare cose normali con amici e famiglia.

martedì 9 giugno 2015

SHADOWHUNTERS, Città di ossa, IO LEGGO #6

Ola! Oggi nuovo appuntamento letterario *happy* si parte con il primo libro della mia reading challenge estiva !!!
Avevo comprato questo libro a inizio Gennaio, o Febbraio, o Marzo {oddio non ricordo più nemmeno quando l'avevo comprato, lo shopping compulsivo di libri fa male !!} Comunque avevo voglia di iniziare una nuova trilogia/serie fantasy e dopo qualche consiglio ho deciso di iniziare a leggere Shadowhunters e bhe l'ho letto in 8 giorni, il che vuole dire che facevo sempre l'una di notte (la mia coinquilina mi ha odiato, molto ahah).
Quindi oggi è arrivato il momento di parlartene...

Autore: Cassandra Clare
Titolo: Shadowhunters, città di ossa
Titolo originale: The mortal instruments, city of bones
Casa editrice: Mondadori
Anno pubblicazione: 2007
Genere: Urban Fantasy
Pagine: 525
Prezzo: 11,50€ edizione bestsellers oscar mondadori 
STELLE: 4 su 5 un libro che ti cattura, con tutte le sue sfumature di un mondo fantastico


Trama:
Al Pandemonium Club di New York si fanno strani incontri. Seguendo un affascinante ragazzo dai capelli blu nel magazzino del locale Clary vede tre guerrieri coperti di rune tatuate circondarlo e trafiggerlo con una spada di cristallo. Vorrebbe chiamare aiuto, ma non rimane nessun cadavere, nessuna goccia di sangue nero esploso sull'elsa e soprattutto nessuno da accusare, perchè i guerrieri sono Shadowhunters, cacciatori di demoni. e nessun altro, tranne Clary, può vederli. Da quella notte il suo destino di lega sempre più a quello dei guerrieri Cacciatori, soprattutto a quello del magnetico Jace: poteri che non aveva mai avuto e ricordi sepolti nella sua memoria cominciano a riaffiorare come se qualcuno avesse voluto tenerglieli nascosti fino ad allora. Clary desidera solo ritrovare sua madre misteriosamente scomparsa, ma sarà coinvolta in una feroce lotta per la conquista della Coppa Mortale, una lotta che la riguarda molto più di quanto crede... {retro. Ed. Mondadori flessibile}

giovedì 4 giugno 2015

MUGELLO015, LA MIA CASA

cIAO lettore, lo scorso week end si è disputata la gara del motomondiale nel circuito italiano del Mugello, e io (ovviamente) ero presente !!! 
Dato che nel blog ti parlo anche un po' delle mie avventure intorno al globo, per ora solo UE, oggi ti racconto anche di questa mia avventura/passione. 

Quest'anno si è registrata un'affluenza da record, ti giuro non ho mai visto così tanta gente al Mugello nei miei 5 anni di frequentazione !!! -eravamo TROPPI- l'invasione di pista ha reso l'idea di quanti eravamo, praticamente tutto il circuito era "invaso" da persone ahaha 
Come sempre è stato uno spettacolo unico, sono esperienze che per chi segue le corse di moto devono essere fatte, in circuito vivi tutta un'altra gara, non mi stancherò mai di dirlo, quando vivi una gara in diretta così non potrai fare altro che innamorarti ancora di più di questo bellissimo sport !!!