FOCUS ON

Pagine

28.2.17

I CONSIGLI DELLA LEAGUE #1

Ciao miei carissimi sognatori, si sono passati 10 lunghissimi giorni dal mio ultimo post, ma sono giorni super intensi, sto preparando due esami per marzo e se mi seguite da Facebook avrete notato che io e Chiara stiamo rieditando la sua saga Fantasy, venite a scoprire il nuovo Lithium!!
Oggi comunque torno online con una nuova rubrica, cadenza mensile!!!
Cercavo qualcosa che potesse riunire i consigli più importati dei vari blogger e così eccovi I consigli della League, si lo confesso apertamente ho sfruttato l'idea di Sonia del Il salotto del gatto libraio e la sua rubrica I consigli dei blogger.
Se volete sapere cosa è la League, venite QUI, un gruppo di autori e blogger, soprattutto semplici lettori, che condividono i loro post e le loro letture, venite a conoscerci..
Bene ora passiamo ai consigli, veri e propri, attenzione rischio sovraccarico del carrello Amazon ^^

IL MIO CONSIGLIO - Se non ti vedo non esisti di LEVANTE
Consiglia assolutamente la lettura di questo libro perchè colpisce il cuore con le sue parole. È un libro dinamico e con un ritmo in crescendo, si legge con una facilità disarmante. Anche se il suo messaggio, la vita della protagonista, è tutt'altro che facile da accettare.
RECENSIONE

IL CONSIGLIO DI Rachel Sandman Author - Jonas e Veridiana, il cuore d'inverno di F. CANI
Ha scelto questo libro perché è un romanzo storico con i fiocchi: ci sono intrighi, c’è lotta, c’è potere, c’è guerra ma c’è soprattutto amore.
RECENSIONE

IL CONSIGLIO DI UN ANGELO CADUTO - Un amore di angelo di F. BOSCO
Ho scelto questo libro perchè è stata una storia che mi ha fatto pensare molto e mi ha molto emozionato: in primis perchè parla di un tema di cui non ho mai letto e secondo perchè la storia della protagonista è molto dura. Ho deciso di condividere l’ultimo libro della trilogia perchè penso che sia il libro fondamentale di tutto e dove ho ‘’lottato’’ di più per non piangere.
RECENSIONE

17.2.17

Segnalazioni Self Day #1

Ciao miei carissimi lettori, oggi invece di una recensione, vi presento un po' di libri self che mi sono arrivati.. Fatemi sapere quale vi incuriosisce di più, presto usciranno anche le recensioni!!

COME MIELE E NEVE
di Siro T. Winter
∆ 2015 | ∆ Romanzo | ∆ 358p | ∆ AMAZON

Perché batte il cuore?»
È questa la domanda che Lucia “Lou” Zarda, trent’anni, si è posta per tutta la vita. Ferita e delusa dopo la fine della storia decennale con Andrea Marini, Lou vive nel suo mondo fatto di colori e tele e di lunghe passeggiate solitarie fino alla spiaggetta che guarda al parco di Seurasaari di Helsinki, divisa tra il lavoro al Museo d’arte contemporanea e il bozzolo sicuro della sua piccola casa.
L’incontro inaspettato con il musicista che vive a pochi passi da lei, l’affascinante e misterioso Vilhelmi Niemi e i suoi verdi occhi di giada getterà mille dubbi su Lou, investendola con un turbinio di nuove emozioni, incertezze e speranze. La voglia di lasciarsi andare si scontra con l’antica paura di non essere abbastanza.
Scappare o restare rischiando di essere ferita di nuovo?
Lasciarsi amare o rifugiarsi nella solitudine rassicurante?
Un susseguirsi di eventi inaspettati spingerà Lou a compiere una scelta che potrebbe cambiarle per sempre la vita. Anni dopo, il destino porterà nuovamente Lou ad Helsinki, nella terra che l’ha adottata e nella quale si sente a casa, la fredda e magica Finlandia con le sue aurore boreali e il sole di mezzanotte, dov’ è sempre stato il suo cuore. Il ricordo di Vilhelmi, di colui che ha amato profondamente, non l’ha mai lasciata, tormentandola anche nei sogni. Forse le loro strade si incroceranno ancora una volta e Lou troverà la risposta alla sua domanda.


CUORI IN STAND BY
di Ed Lates
∆ 2016 | ∆ Romanzo Rosa | ∆ AMAZON

“Troppo grande era stato il loro amore, vissuto in quell’età acerba in cui tutto è amplificato ed urgente, in cui ci si può permettere di essere incoscienti e totalitari, vivendo ogni momento esclusivamente in due, come se fosse l’ultimo”.
Lucrezia avvenente trentacinquenne, moglie, madre e professionista affermata, ha una vita apparentemente perfetta. Ma il suo cuore è in sospeso: si può fare a meno della passione? Si può rinunciare alla tenerezza?
Sono le domande di una donna vera, ricca di interiorità e contraddizioni, con la quale sarà immediato e spontaneo immedesimarsi, attraverso le sue disavventure e riflessioni.
Cuori in stand by è un romanzo ricco di passioni inespresse, di desideri gridati e pretesi, che coinvolgono il lettore all’interno di un mondo nel quale sarà facile perdersi, per lasciarsi andare in un incessante turbinio di emozioni, fantasie inconfessate e passioni inconfessabili.


LA MIA MERAVIGLIOSA ECCEZIONE
di Francesca Santangelo
∆ 16 Dicembre 2016 | ∆ Romanzo Rosa | ∆ 446p | ∆ AMAZON

Allison ha un passato che fatica a lasciarsi alle spalle. Vive costantemente nell’ansia di incontrare le persone che negli anni le hanno fatto del male, sebbene queste siano ormai lontane da lei. Tuttavia, nonostante la paura e la prudenza, decide di iniziare a dare una svolta alla sua vita. Proprio quando sta iniziando a fare dei passi avanti, qualcuno sconvolge le sue fondamenta, tutte le convinzioni che credeva di avere. Braden sa riconoscere un cuore tormentato dai fantasmi del passato, ed è proprio quello che ha visto in Allison il giorno in cui l’ha incontrata per la prima volta.
Anche lui ha qualcuno che lo ha ferito quando avrebbe dovuto proteggerlo da tutto e da tutti, qualcuno che ha preferito la strada accidentata dell’illegalità alla famiglia felice.
Tra loro sarà una corsa contro i sentimenti, contro la paura da sconfiggere e un futuro da vivere; un’eccezione che riempie il cuore di amore, fin quando tutte le loro certezze crollano come castelli di carta.
Adesso il presente è diventato il loro passato.
L’eccezione qualcosa di cui avere paura…

15.2.17

MARATONA HP - Discussione cap 1/18 di HP e La camera dei segreti

Ciao miei carissimi potteriani, si ho avuto grandi difficoltà nell'organizzare questo mese la Maratona, scusatemi!!
Ma comunque oggi ci sono e sono pronta a parlarvi di Harry Potter e La camera dei segreti!!!!
Ci eravamo lasciati con Harry che saliva nell'auto dello zio, pronto ad affrontare un'estate da babbano per poi ritornare al suo mondo per il secondo anno ad Hogwarts.
Riprende così questo secondo libro, con l'estate di Harry con gli zii, un incipit più descrittivo rispetto a quello del primo libro. Un capitolo che è un equilibrio perfetto di nuovi e vecchie informazioni, se ci fossimo dimenticati qualche passaggio del primo libro, eccoci che la penna della zia Rowling ci ricorda tutto quello essenziale al proseguimento della storia. Il tutto senza appesantire o risultare lento.
Ah gli incipit della Rowling!!!
Proseguendo abbiamo come sempre la presenza soffocante, ignorante e opprimente della famiglia Dursley, il loro rapporto con Harry è peggiorato, ora che lui sa di essere un mago, loro lo trattano con ancora più diffidenza e ostilità.
Ma la novità dei primi capitoli non sono i Dursley bensì Dobby, un elfo domestico esuberante che si è preso a cuore la vita di Harry. Beh lui è senza dubbio l'emblema di questo libro, l'ho amato, è un personaggio importantissimo sia per questo libro che per tutta la storia.
La felicità di quando riceve il calzino è contagiosa, ci fa capire come è importante essere liberi. *sigh, già mi vengono le lacrime a pensare a Dobby*
Oltre a Dobby, l'inizio è caratterizzato anche dai Weasley, finalmente li conosciamo tutti e per bene, conosciamo la Tana e con Harry capiamo cosa vuol dire essere una famiglia. Molly è una super mamma!! Quanto li amo tutti insieme^^
Grazie alle stramberie del signor Weasley, Harry e Ron riescono ad arrivare a scuola anche senza l'Hogwarts Express!!
Beh che dire il rapporto tra Ron e Harry si rinforza sempre di più, la loro amicizia è contagiosa, l'uno è la spalla, la spinta di coraggio e fiducia dell'altro.
Arrivati con molte peripezie ad Hogwarts devono affrontare punizioni, lezioni, allenamenti di Quiddich e la vita della scuola è sempre così movimentata, e noi che la leggiamo ci siamo dentro, fino al midollo, lo stile dell'autrice è unico soprattuto per questo, la sua capacità di descrivere un mondo magico e farcelo vivere come se fosse normale! Ho già detto che amo la Rowling ?!?
Tuttavia ad Hogwarts le cose strane e misteriose non possono mancare. Un mostro si aggira per la scuola, un mostro che cinquant'anni fa aveva ucciso una ragazze e che tutti credevano rinchiuso.

14.2.17

Co offline #1 - Incontro con Charlotte Link

Ciao miei carissimi lettori, oggi inauguro una nuova rubrica dove vi riporto le interviste, presentazioni a cui partecipo!!
Grazie alla Corbaccio ho partecipato all'incontro tenutosi il 30 Gennaio a Milano con la scrittrice tedesca Charlotte Link.
Non avevo mai partecipato ad un incontro solo per blogger con un autore, quindi ero tipo O MIO DIO COSA DEVO DIRE, FARE, NUOTARE, SCIARE...
Si come potete immaginare ero nel panico più assoluto e ovviamente ho finito con il registrare la presentazione/intervista e starmene zitta a osservare ammirata le altre blogger che erano super pronte e preparate!!
Qui vi riporto alcune domande e (ovviamente) le varie risposte senza che si incorra in vari spoiler del libro..

Ha scritto molti libri e di vario genere, perché ha deciso di dedicarsi al thriller psicologico?
Lo psico-thriller caratterizza i miei ultimi 20 anni da scrittrice. Il crimine che avviene rappresenta l'elemento anomala all'interno del quale i personaggi modificano i loro caratteri e per ritrovare l'equilibrio, la normalità si deve scavare nella loro psiche, arrivare al cuore. Questo è il punto di tutta la mia scrittura.
Da dove parte per l'ispirazione, per l'idea della nuova storia?
Direi che la prima ispirazione mi arriva da qualcosa di estremamente normale, una frase, un volto che incontro per strada. Da cui si susseguono una serie di riflessioni che faccio che mi portano a immaginare una storia, un libro.
Ci sono fatti di cronaca a cui ha fatto affidamento per la stesura di LA SCELTA DECISIVA?
Non fatti di cronaca ma ero stata a Sofia, in Bulgaria, dove ho avuto dei contatti con la gente del posto e mi hanno raccontato di una ragazza che in circostanze misteriose è scomparsa. È stata la prima scintilla di questo romanzo.
La scelta (le scelte), tutti i personaggi subiscono o affrontano una scelta, quanto la scelta può diventare una colpa?
Un tema molto importante all'interno del libro è proprio il senso di colpa dovuto a una scelta sbagliata.
È un elemento che lega il libro alla realtà, perchè proprio nella vita abbiamo una frazione di secondo per decidere che cosa fare, scegliere e molto spesso accade che soltanto dopo molto tempo, guardandoci indietro, sappiamo se abbiamo scelto bene o no.
Fare una scelta in un certo momento della vita e poi ti ritrovi, in un secondo momento, a dover combattere i sensi di colpa per la scelta presa. È la base di questo libro e soprattuto della psicologia del personaggio di Ivana.
Come costruisce i personaggi, si ispira a qualcosa?
Non creo mai dei personaggi copia di persone reali, sono le persone che finisco per conoscere che mi forniscono l'ispirazione per i miei personaggi. Osservo molto e proprio per questo costruisco a poco a poco un personaggio che diventa un insieme di dettagli reali da cui sviluppo una vita specifica.
L'immedesimazione nei suoi personaggi può essere un rischio?
Tento di non identificarmi mai eccessivamente in nessuno di loro perchè devo scriverne e necessariamente devo mantenere una certa distanza. È un equilibrio molto delicato, mi devo immergere nei personaggi e nelle loro sensazioni ma contemporaneamente devo mantenere la distanza che serve per scriverne.
Quando scrive un romanzo come decide chi sopravvive e chi muore?

13.2.17

SE NON TI VEDO NON ESISTI [Recensione]

Ciao miei carisssssimi sognatori, oggi ritorno con stile eheheh, nuova recensione, finalmente riesco a parlarvi di questo libro...

Lo aspettavo da tantissimo. Aspettavo il libro di Levante perché le sue canzoni hanno dei testi che mi fanno sempre emozionare e rivivere dei momenti e volevo vedere come era leggere un libro di 250 pagine con questo stile..

SE NON TI VEDO NON ESISTI
di Levante

Rizzoli | 19 Gennaio 2017 | Romance | 250p 17€



Anita, redattrice in una rivista di moda, è quello che tutte sognano di essere: bella, giovane, elegante e colta. Ma anche tremendamente complicata. Sua madre e sua sorella, così concrete, non capiscono da dove arrivi la sua inquietudine, quella voglia di mangiarsi ogni attimo come fosse l’ultimo e di scappare a gambe levate non appena qualcuno minaccia di metterla in gabbia. Anita però lo sa bene: quando si guarda allo specchio, le sue “mille me” – così le chiama lei – riflettono i suoi cambiamenti di umore e la incoraggiano, la contraddicono, la rimproverano quando sbaglia. Perché Anita sbaglia spesso, soprattutto quando si tratta di uomini. I suoi errori più grandi sono tre: Filippo, affascinante e indisponibile, incontrato per caso su un volo per New York; Flavio, un incrocio di sguardi che si è trasformato in passione; e poi Jacopo, il marito che le è sempre stato accanto ma ultimamente sembra non capirla più. Anita crede di amarli tutti, ma forse la verità è che la vita le sta sfuggendo di mano, come la sua immagine riflessa nello specchio. Dovrà scavarsi dentro e fare i conti con un passato ancora dolorosissimo, per imparare a prendersi cura di sé senza smettere di innamorarsi e di sbagliare: solo così potrà ricominciare a vedersi, e a esistere, davvero.

Si, senza ombra di dubbio, assolutissimamente si, scegliete voi il sinonimo di SIIII perchè questo libro è consigliato. stop.
È un libro che trasmette tanto, paura, errori, forza di rivalsa e consapevolezza di se stessi.
Già lo sapevo che mi avrebbe scavato il cuore, lo stomaco e anche il fegato, conoscendo la musica di Levante, sapevo che avrei pianto e riso con lei, avrei vissuto mille emozioni, tutte con il cuore.

La storia ruota attorno a Anita B., una giornalista in carriera, alla soglia dei trent'anni che purtroppo ha un momento di confusione sentimentale. Una confusione, caos, che si porta dietro da quando era bambina, che aveva sempre ignorato. Ora non può più, non vuole più mandare via quel dolore, vuole affrontarlo. E noi lettori siamo lì con lei, seguiamo i suoi pensieri, ricordi e sproloqui alle sue mille me, dove ci ritroviamo, riviviamo delle nostre scelte, affrontiamo il dolore di Anita.

6.2.17

IL PRINCIPE DELLE OMBRE [Recensione]

Ciao miei carisssssimi lettori, scusate sono stra scostante ma ho mille cose da fare tra i corsi all'università e, lo confesso, ho avuto poca voglia di leggere e quindi di scrivere recensioni... capitano questi momenti, ma per fortuna è finito, sono tornata con il mio libro in mano e tutto è di nuovo bellissimo^^
Pensando ad oggi, il libro di cui vi parlo posso dire che un po' l'ho visto crescere e non vedevo l'ora che venisse pubblicato solo per potervene parlare, perchè beh io l'ho amato.

IL PRINCIPE DELLE OMBRE
di Francesca Persico

Lettere Animate | 25 Gennaio 2017 | Urban Fantasy | 314p 14€



E se il mito dei sette principi degli inferi fosse reale? Se i vizi capitali avessero un volto? Se si muovessero in mezzo a noi per corromperci, irretirci, trascinarci nell’oblio?
Cassie ha diciassette anni. E’ ironica, pungente e ama le storie impossibili, ma di certo non si pone domande di questo tipo. Costretta a trasferirsi in un piccolo paesino di provincia, si imbatte in Rio. Dispotico, irriverente, vendicativo ed egoista, una furia. Tra mille difetti, però, è anche di una bellezza senza pari, così bello da non sembrare di questo mondo.
Cassie ancora non sa che l’incontro con Rio segnerà definitivamente la sua intera esistenza e la condurrà alla scoperta di un segreto terribile. Una guerra senza scrupoli si combatte dalla notte dei tempi, l’eterna battaglia tra le creature del buio e quelle della luce e le anime degli uomini rappresentano il bottino più prezioso.

Con i fantasy sono diventata una quasi esperta, non mi sto vantando ma diciamo che ne ho letti abbastanza e sono ormai dentro questo genere. Quindi quando mi ritrovo a leggere autrici esordienti che mi propongono un fantasy ho sempre molti dubbi, perchè cadere nel banale, nella solita trama, è facile.
Ma questo non è avvenuto con IL PRINCIPE DELLE OMBRE.
Anzi.
Lo stile di Francesca mi ha conquistato pagina dopo pagina, la sua creatività non ha limiti e si vede soprattutto nella struttura dei singoli personaggi.

2.2.17

USCITE CINEMATOGRAFICHE FEBBRAIO017

Ciao miei carissimi lettori, dopo giornate immense e piene di cose eccomi che torno sul blog, con il nostro appuntamento fisso sulle uscite cinematografiche che più mi hanno conquistato.

RUBRICA A CADENZA MENSILE (il 2 di ogni mese)
DOVE SELEZIONO I FILM PIÙ INTERESSANTI DEL MESE.

Vi ricordo che febbraio per me vuol dire OSCAR quindi state pronti che inizierò la mia personale maratona e critica per arrivare alla serata più attesa del panorama cinematografico preparata, spero che seguirete tutti i post!!


La battaglia di Hacksaw Ridge (STORICO), uno dei film candidato agli Oscar come miglior film, mi incuriosisce molto soprattutto perchè tratta un tema forte e particolare e è basato su una storia vera.
Esce il 2 Febbraio. TRAILER

Un film di Mel Gibson. Con Andrew Garfield, Teresa Palmer, Hugo Weaving, Rachel Griffiths, Luke Bracey. Durata 131 minuti.

TRAMA: L'attacco alla base americana di Pearl Harbor apre un nuovo fronte delle ostilità in Giappone. Desmond Doss, cresciuto sulle montagne della Virginia e in una famiglia vessata da un padre alcolizzato, decide di arruolarsi e di servire il suo Paese. Ma Desmond non è come gli altri. Cristiano avventista e obiettore di coscienza, il ragazzo rifiuta di impugnare il fucile e uccidere un uomo. Fosse anche nemico. In un mondo dilaniato dalla guerra, Desmond ha deciso di rimettere assieme i pezzi. Arruolato come soccorritore medico e spedito sull'isola di Okinawa combatterà contro l'esercito nipponico, contro il pregiudizio dei compagni e contro i fantasmi di dentro che urlano più forte nel clangore della battaglia.



Manchester by the sea (DRAMMATICO), questo film è almeno per me, il diretto avversario di La La Land, candidato a molti Oscar, un film forte, d'impatto, il trailer sembra promettere molto, sono molto molto curiosa di andarlo a vedere.
Esce il 16 Febbraio. TRAILER

Un film di Kenneth Lonergan. Con Casey Affleck, Michelle Williams, Kyle Chandler, Lucas Hedges, Gretchen Mol. Durata 135 minuti.

TRAMA: Lee Chandler conduce una vita solitaria in un seminterrato di Boston, tormentato dal suo tragico passato. Quando suo fratello Joe muore, è costretto a tornare nella cittadina d'origine, sulla costa, e scopre di essere stato nominato tutore del nipote Patrick, il figlio adolescente di Joe. Mentre cerca di capire cosa fare con lui, e si occupa delle pratiche per la sepoltura, rientra in contatto con l'ex moglie Randy e con la vecchia comunità da cui era fuggito. Allontanare il ricordo della tragedia diventa sempre più difficile.



Moonlight (DRAMMATICO), un altro film che mi incuriosisce molto, tratta un tema importante ma con una prospettiva diversa. Sono molto curiosa di vederlo!!!
Esce il 16 Febbraio. TRAILER

Un film di Barry Jenkins. Con Alex R. Hibbert, Ashton Sanders, Trevante Rhodes, Mahershala Ali, Naomie Harris. Durata 110 minuti.

TRAMA: Miami. Little ha dieci anni ed è il bersaglio dei bulli della scuola. Sua madre si droga, e lui trova rifugio in casa di Juan e Teresa, dove può parlare poco ma sa che può trovare le risposte alle domande che più gli premono. Nero fra soli neri, dei suoi coetanei non condivide l'atteggiamento aggressivo, l'arroganza che indossano fin da piccoli. Chiron -è questo il suo vero nome- non è un duro, ma nemmeno un debole. È gay e, anche se non lo dice, non sa essere chi non è, non sa e non vuole adeguarsi, così si ribella e finisce in prigione. Quando esce, Black è diverso, cambiato, apparentemente un altro, ma sempre lui.


Copyright © PALLE DI NEVE DI CO
Template by: La Creative Room